Menu

Gubanza/Gubana con Romilda Filipig

18 gennaio 2017 - Gastronomia
Gubanza/Gubana con Romilda Filipig

Stefano Morandini

Preparazione e ricetta del dolce tradizionale delle Valli del Natisone. La parola gubana deriva dallo sloveno “gubati” cioè arrotolare, infatti questo dolce ha la forma di chiocciola. E’ un dolce che si faceva per Natale, Pasqua, matrimoni e per la fine della fienagione. Traduzione dal dialetto sloveno.

Ingredienti (impasto per 2 gubane):

Mezzo chilo di farina
3/4 uova
sale
la buccia di un limone grattugiato
2 cubetti di lievito
due cucchiai tra burro sciolto ed olio
zucchero
una fiala di vanillina

Ripieno:
250 g di noci macinate
100 g di amaretti sbriciolati
un cucchiaio di zucchero
un panino raffermo
un po’ di burro
30 g di pinoli
100 g di uvetta ammollata nel marsala
mezzo bicchiere di grappa
qualche cucchiaio di cacao

Preparazione:

La pasta deve lievitare due volte. Mettere la farina sul tavolo ed aggiungere il lievito precedentemente sciolto in un po’ di latte tiepido, zucchero e una presa di sale. La pasta deve essere piuttosto molle, altrimenti stenta ad alzarsi. Lavorare bene il composto. Coprire con un panno caldo e lasciar lievitare (deve raddoppiare) Nel frattempo rosolare nel burro i pinoli, poi il panino raffermo sminuzzato, sbriciolare gli amaretti che ci serviranno per il ripieno.

Quando è ben lievitato si prepara per la seconda lievitazione. Scaldare il latte e metterci dentro il lievito sciolto nel latte e un po’ alla volta il burro sciolto e le uova precedentemente sbattute. L’impasto deve essere morbido, se necessario aggiungere un po’ di farina. La pasta deve essere lavorata per un quarto d’ora. Si copre con un panno e si aspetta che lieviti nuovamente (minimo un’ora) Mettere in una terrina tutti i componenti del ripieno. Quando è ben lievitato spianare col mattarello una sfoglia di 1 cm e mezzo, mettere sopra il ripieno con qualche fiocchetto di burro. Fare un rotolo, pressare livemente per chiuderlo ed arrotolarlo a chiocciola. Prendere una teglia imburrata,spennellare la gubana con la chiara d’uovo sbattuta e mettere nel forno preriscaldato. Cuocere a per circa un’ora e un quarto a 170°.

 

Per informazioni e approfondimenti: http://www.docufriul.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *